Tatuaggio Biomeccanico

29 agosto 2012

tatuaggio biomeccanico  150x150 Tatuaggio BiomeccanicoOssa di metallo, ingranaggi che si insinuano sotto la pelle, membrane elastiche, tubi e vene che si aggrovigliano fino a creare un arto bionico: la foto gallery di tattoo.1.tribal 68 è dedicata agli amanti della fantascienza e delle creature biomeccaniche.
È Hans Ruedi Giger, pittore, illustratore e designer svizzero, il creatore dell’arte biomeccanica, celebre anche perché nel 1980 ha ricevuto l’Oscar per i migliori effetti speciali da lui creati per il film Alien.

La maggior parte dei tatuaggi biomeccanici prendono ispirazione proprio dalle sue opere.
Questo genere di tatuaggio, con le sue immagini oscure e inquietanti, talvolta dissacranti, ha conosciuto il periodo di maggior successo negli anni 80 e 90, ma non smette mai di stupire… nel bene e nel male.
Siete pronti a fondere i vostri muscoli con macchine “organiche”?
Sono tatuaggi di un’inquietante bellezza: grazie all’uso sapiente di luci, colori e prospettive sembra di poter penetrare nella pelle, con lo sguardo, per osservare l’evoluzione genetica del corpo umano fuso indissolubilmente con parti meccaniche.