La storia del Tatuaggio Traditional

5 luglio 2018

a traditional tattoo guido baldini La storia del Tatuaggio TraditionalLo stile di tatuaggio tradizionale americano, chiamato traditional o americana style, negli ultimi anni sta riscuotendo un notevole successo di pubblico.

 

Rose, rondinelle, pantere rampanti, teschi e pugnali stanno tornando in auge sulla pelle di chi apprezza il tatuaggio nel suo lato emotivo e romantico, meno mistico o tribale ma più genuino e istintivo.

Don Ed Hardy, Mike “Rollo” Malone, Dan Higgs, Chris Conn, Theo Mindell, Mike Pike, Civ, Bert Krak, Tim Lehi, Scott Sylvia, Jeff Rassier, sono solo alcuni degli artisti americani che nel corso degli ultimi anni hanno conservato e perfezionato questo stile, fino a renderlo oggigiorno popolarissimo in tutto il mondo.

In Italia Marco Pisa, Gianmaurizio Fercioni e Mino Spadacini lo hanno sempre praticato sin dagli inizi della loro carriera.

traditional tattoo guido baldini La storia del Tatuaggio TraditionalLO STILE TATTOO CHE UNISCE AMERICA, EUROPA E GIAPPONE

Ciò che incuriosisce di questo stile di tatuaggio, fortemente legato al patriottismo e alla cultura americana, è il fatto che stia nuovamente soddisfando le richieste della maggior parte dei tatuatori, non solo di quelli a stelle e strisce ma anche degli europei (Alex Binnie e Mr. Duncan di Into You, Mo’ Coppoletta), italiani inclusi (Rudy Fritsch, Santa Sagre, Amanda Toy, Heinz Psycho Tattoo, Samuele Briganti, Inkaddiction, Stizzo) e di quelli giapponesi (Inkrat, Sabado).

La sua forza è la sua bellezza.
Semplicità nell’esecuzione la parola d’ordine.
Una viscerale eleganza la sua immagine.
Un diario di bordo inciso su pelle, il suo fine.

AMERICAN TRADITIONAL

Lo stile American traditional (o Americana style) si definisce e si colloca con l’invenzione della prima macchinetta elettrica per il tatuaggio. O’Reilly l’inventore, il cui contributo alla professione arriva all’inizio del ventesimo secolo, quando modifica il meccanismo della casalinga macchina da cucire e agevola, cosi facendo, la procedura del tatuaggio.
I relativi flashes (ossia, i disegni per il tatuaggio) esistono dal 1872.

IL MITO DI SAILOR JERRY
Norman Keith “Sailor Jerry” Collins
(1911-1973) è il più famoso rappresentante di questo stile di tatuaggio, non il pioniere. Il suo stile semplice e nello stesso tempo capace di forti dettagli ha portato, negli ultimi anni, a riconsiderare la bellezza del traditional.

Collins partecipa alla scena con un attimo di ritardo rispetto agli storici personaggi di questo stile, ma la sua presenza in certi anni (seconda guerra mondiale e Vietnam) e in certi luoghi (Chicago, Honolulu) lo fanno diventare un’icona dell’arte del tatuaggio dello scorso secolo e una leggenda  del contemporaneo.

La sua figura in questo campo ha portato notevoli sviluppi tecnici.
Scambi epistolari con tatuatori di tutto il mondo lo hanno accompagnato durante tutta la sua carriera. Il suo approccio analitico alla professione ha portato a sviluppare nuovi pigmenti e a perfezionare tecnicamente la macchinetta per la procedura stessa.

Negli anni Sessanta Collins è il primo a esplorare lo stile giapponese.
Sailor Jerry
è stato capace di definire lo stile americano di tatuaggio. Questo è ciò di cui bisogna essergli riconoscenti.

L’OLD SCHOOL DI FINE OTTOCENTO
A mio avviso l’Americana style viene espresso ai massimi livelli ben prima di Collins.
I flash più semplici e le immagini old school più comuni le troviamo già alla fine dell’Ottocento.

Gus Wagner, “Brooklyn” Joe Lieber, Bert Grimm, Owen Jensen e Paul Rogers sono i veri personaggi del traditional americano che hanno popolato il secolo scorso, riempiendo l’iconografia del tatuaggio con cuori, fiori, sirene, serpenti, aquile, draghi, pesci, uomini, donne, diavoli, teschi, pugnali, simboli religiosi e simboli nautici.

Il messaggio chiaro e diretto di queste immagini, che va dal patriottismo all’amore per la propria donna, hanno caratterizzato un secolo e ne stanno conquistando un altro.
Il tatuaggio è sempre stato una dichiarazione o un messaggio
, e quale se non il tradizionale americano è lo stile più consono per renderlo chiaro, specialmente nella cultura occidentale moderna?

PATRIOTTISMO, FEDE, AMORE, RANCORE E DELUSIONE
Comuni sentimenti raccontati con la semplicità di linee solide, forti sfumature nere di base e pochi ma contrastanti colori.

I viaggi e quindi le scoperte, la fede, gli amori e i dolori, le vittorie e le sconfitte, le passioni e l’odio, la vita in generale è quanto viene espresso in questi tatuaggi.

Come dicevamo le forme sono semplici, quasi infantili.
La definizione delle immagini non è elaborata o realistica. L’immagine tatuata diventa icona, un “logo emozionale” su pelle.

La tecnologia di un tempo non concedeva spazio a dettagli e moltitudini di colori con soffici sfumature. Tutto era più crudo e semplice come i tempi in cui il tatuaggio moderno si evolveva. Uno stile si creava.

 

IL TATUAGGIO TRADITIONAL OGGI
La semplicità è sinonimo di eleganza.
Il tradizionale oggi viene apprezzato come non mai per la sua grafica semplice.
Un tatuaggio visibile a passi di distanza, disegni riconoscibili senza l’aiuto di lenti d’ingrandimento, senza troppi dettagli e delicatezze.

Questa è l’identità del tatuaggio tradizionale, questa la sua forza.

Per chi fosse interessato ad approfondire l’argomento, specialmente in modo visivo, la migliore pubblicazione inerente ai “flash” tradizionali americani è “Flash from the past, Classic American Tattoo Design 1890-1965, Paul Rogers Tattoo Research CenterHardy Marks Publications.

 

di Guido Baldini

Trova il Tuo Tatuaggio Old School

idea 157 cover 3d 1 La storia del Tatuaggio Traditional

Idea Tattoo 158

idea 151 cover 3d 1 La storia del Tatuaggio Traditional

Idea Tattoo 151

traditional tattoo 2 anteprima La storia del Tatuaggio Traditional

Tatuaggio Traditional (parte 2)

ship old school tattoo 150x150 La storia del Tatuaggio Traditional

Tattoo Disegni